Ultime dal sito

22 Giu 2017
Durante la recente Festa di San Valentino il Gruppo Noi ha organizzato una bellissima mostra sulla
Scuola a Bussolengo. Leggi la Storia della Scuola nel nostro paese e la vita di un suo protagonista.
31 Maggio 2017
Per ricordare l'indimenticabile arciprete mons. Angelo Bacilieri riportiamo
l'iscrizione funebre che appare sulla registrazione della sua morte.

Maggio 2017
Due nuovi articoli interessanti: uno sull'evoluzione di due cognomi di Bussolengo,
ed uno sul Saponificio Pinali. E poi la registrazione di un Matrimonio Francese.

Marzo 2017
Tre nuovi articoli sui nostri VIP.  Vedi la relativa sezione.
San Valentino 2017
Una nuova sezione tutta da esplorare che comincia con tanta STORIA
legata a San Valentino e continua con tante altre storie!
San Valentino 2017
Al Centro Sociale una bellissima mostra sulla Scuola a Bussolengo dagli inizi
fino a pochi decenni fa. Bravo Circolo Noi. Da vedere.



MonsBacilieri Pag2 Little
ut utriusque sexus iuventus   utile miscere posset dulci a fundamentis erexit; itidem parvam aedem in   coemiterio in memoriam militum pro patria mortuorum cum subiecto sacerdotum conditorio   aedificavit. Propter haec et alia non parvi merita a Sanctitate Pii Papae XI,   VI Idus Augustas anno MCMXXIII   quinquagesimo post initium sacerdotium recurrente anno inter a Secretis   Cubicularios Suprannumerarios conscriptus est.

Qaueque vero omnia mortis momento manu ad   huc tenebat, animabus paroeciae defunctorum eiusdemque familiis pauperibus   largitus est. Perpaucis postea diebus mentis viribus omnino pollens, senio confectus, aetera   oculis quaeritans, caelum suspiciens,   sacramentis roboratus, benedictione Episcopi et Papae donatus, Paradisum intuitus,   praesentibus in genua provolutis et toti Paroeciae benedicendo, feria II quae   erat III kalendas Febbruarias anno MCMXXXIII hora octava beato fine quievit.

Aperte expositum triduo corpus eius   interdiu a mulieribus noctuque a viris   pie orantibus custoditur atque ab universa paroeciae plebe et quamplurimis e vicinioribus pagis mulieribus   e viris lacrimis indulgentibus frequenti
di mescere l'utile al dilettevole;   allo stesso modo eresse nel cimitero una Cappella in memoria dei Caduti della   Patria e, sotto, il luogo di sepoltura per i sacerdoti.
Per questo e per non piccoli altri   meriti il 6 agosto del 1933, nel cinquantesimo del suo sacerdozio, fu   nominato dal papa Pio XI Cameriere Segreto Soprannumerario del pontefice.
 
 
 
 
E venne il momento della morte nel   quale fu tenuto per mano dalle anime dei parrocchiani e dei suoi famigliari   morti. E pochi giorni dopo, accompagnato dalla benedizione del Vescovo e del   papa, dai Santi Sacramenti e da tutta la gente inginocchiata, e con la   speranza del Paradiso, fu sepolto nel cimitero il 3 febbraio del 1933   nell'ora ottava.
 
 
 
 
 
ll suo corpo fu esposto per tre   giorni e custodito, durante il giorno, dalle donne, durante la notte, dagli   uomini e visitato da tutta la popolazione del paese e da dalle donne e gli   uomini in lacrime dei paesi vicini.
Image3 Image2 Image5 Image8 Image6 Image4 Image7 Image1

Visitatori

OggiOggi131
IeriIeri138
Da lunedìDa lunedì607
Questo meseQuesto mese2583
TuttiTutti313807
On line ora 14
SposiInPennsylvania
SposiInPennsylvania