Ultime dal sito

Agosto 2021
È stato l’uomo del sorriso e della partecipazione, volentieri aiutava chiunque volesse fare ricerche.
In ricordo del prof. Elio Bonizzato, nel decimo anniversario della morte 2011-2021.
Marzo 2021
Una grande storia quella della Filanda dei Danese.
Aurelio ce la racconta.
Febbraio 2021
Molti sono stati i Bussolenghesi emigrati negli States, in particolare in Pennsylvania a fare i minatori.
E sempre difficili sono state le loro vite, ma quella di Ferdinando è sicuramente tragica.
22 Giu 2017
Durante la recente Festa di San Valentino il Gruppo Noi ha organizzato una bellissima mostra sulla
Scuola a Bussolengo. Leggi la Storia della Scuola nel nostro paese e la vita di un suo protagonista.
31 Maggio 2017
Per ricordare l'indimenticabile arciprete mons. Angelo Bacilieri riportiamo
l'iscrizione funebre che appare sulla registrazione della sua morte.

Maggio 2017
Due nuovi articoli interessanti: uno sull'evoluzione di due cognomi di Bussolengo,
ed uno sul Saponificio Pinali. E poi la registrazione di un Matrimonio Francese.

Indice articoli

LaFILANDA

Ripercorrere il ciclo vitale del baco da seta vale lo scorrere di una parte della storia di Bussolengo. Meglio: giova a scoprire il lato etnico di una popolazione che rispecchia parte del proprio essere nella saga della famiglia Danese, fondatrice nel 1888 della filanda.

 FamigliaDanese Albero

Testimonianze
- “Il vecchio signor Alfredo era troppo burbero, ma buono, ci lasciava cantare e parlare durante il lavoro; quando moriva una filandina, in quattro venivamo pagate per andare al funerale.
- “Forse, scherzando, ma con molto senso pratico, le famiglie di Bussolengo regolavano l'orologio con il fischio della filanda."
- “Le donne che lavoravano alla filanda non erano considerate buone donne di casa: nelle famiglie si sconsigliava ai figli maschi di sposare una filandina in quanto poco abituata a stare in casa no je gnanca bone de tirar le paparele e de ponciar gnanca parlarne co le mane che le ga.” (La verità era che lavoravano in filanda e anche in casa).
- “Quasi tutte le famiglie bussolenghesi allevavano in casa i cavaleri. In molti casi costituiva l'unica entrata finanziaria della famiglia. I soldi ricavati erano destinati all'affitto di casa per un anno.
- “Ricordo di un tentativo di sciopero causa l'acqua delle bacinelle troppo calda: dopo una discussione sindacale, le scioperanti furono licenziate.
- “I titolari sono stati sempre molto rispettosi dei dipendenti: il vecchio signor Alfredo ci ha portato in gita alla Madonna della Corona. Con il signor Emilio siamo state a Venezia.
- “In genere tutti i Danese erano molto severi, ma anche precisi nei confronti dei dipendenti: è stato il Cavaliere Alfredo Danese a volere la casa di riposo per le filandine. All'inaugurazione, avvenuta un anno dopo la sua morte, erano presenti le autorità e la banda cittadina. Io portavo la bandiera.

Image5 Image7 Image8 Image6 Image4 Image3 Image2 Image1

Visitatori

OggiOggi363
IeriIeri299
Da lunedìDa lunedì1001
Questo meseQuesto mese6244
TuttiTutti766622
On line ora 8
MinatoreBussolenghese
MinatoreBussolenghese