Ultime dal sito

Maggio 2017
Due nuovi articoli interessanti: uno sull'evoluzione di due cognomi di Bussolengo,
ed uno sul Saponificio Pinali. E poi la registrazione di un Matrimonio Francese.

Marzo 2017
Tre nuovi articoli sui nostri VIP.  Vedi la relativa sezione.
San Valentino 2017
Una nuova sezione tutta da esplorare che comincia con tanta STORIA
legata a San Valentino e continua con tante altre storie!
San Valentino 2017
Al Centro Sociale una bellissima mostra sulla Scuola a Bussolengo dagli inizi
fino a pochi decenni fa. Bravo Circolo Noi. Da vedere.
29 dicembre 2015
Il sito diventa "responsive", è possibile quindi vederlo anche su smartphone e tablet. Numerose sono poi le aggiunte ed i miglioramenti. Da esplorare!
Natale 2015 
Si festeggia in piazza a Bussolengo.   Guarda alcune bellissime foto.
Collegati al sito della nostra Parrocchia.

Le confraternite, al di là di tutti i valori storici, culturali ed artistici, pongono come proprio dovere lo svolgimento di compiti importanti da risolvere percorrendo le due strade indicate dal Vangelo: la Fede e la Carità. La Fede quale testimonianza di amore verso Dio e di impegno nella missione evangelica, di essere sempre presente e viva nella comunità socio-ecclesiale e di appartenere, con consapevolezza, al popolo cristiano; la Carità quale espressione di fraternità in Cristo attraverso le opere di misericordia per i poveri bisognosi di amore, conforto e di assistenza. Le tante speranze, in cui è nato il terzo millennio, si portano dietro pesanti interrogativi non solo irrisolti, ma addirittura aggravati da modelli di società lontane dall'etica moralistica, società che prediligono situazioni di potere oppressivo, sfruttamento del lavoro, egoismi personali, comportamenti malavitosi, arrivismi, e... il rifiuto di una Fede.
Un quadro della situazione attuale che rende importante ancora oggi la funzione delle confraternite sia per il lungo cammino percorso sulla via della speranza, sia per il patrimonio di esperienze acquisite e sia per la funzione di raccordo svolta tra di esse: un bagaglio difficilmente sostituibile o surrogabile.
 
 
LO SVILUPPO A CAVALLO DEL CONCILIO DI TRENTO.
Le reazioni all'affievolimento dello spirito, l'impulso di contrastare la corruzione, la ricerca della santificazione, il desiderio di apostolato, la necessità di rinnovare la Chiesa di Cristo (persone e strutture portanti), l'impellente attenzione richiesta dai bisogni degli incalcolabili poveri che popolano le strade delle città costituiscono i presupposti della cosiddetta Riforma Cattolica, nata prima della Riforma Protestante anche se, per certi versi, sviluppatasi da uno stesso contesto in quanto espressione di medesime esigenze ed aspirazioni.
Una svolta manifestatasi alla fine del XV secolo che generava nel mondo cristiano europeo una profonda crisi spirituale tanto forte da sprigionare un irrefrenabile desiderio di ricerca di una nuova forma di spiritualità che trovava concretezza e slancio nel periodo citato, ma che affondava le sue radici nell'area dei Paesi Bassi; qui, dal XIV secolo, era già iniziato il radicamento del semplice credo del mettere in risalto la "pratica" di vita cristiana ed una "imitazione di Cristo" da perseguire mediante la preghiera, la cura delle facoltà mentali, la lotta alle passioni e al peccato – attraverso un travaglio interiore sostenuto dalla Grazia – con il fine di potersi votare anima e corpo a Dio.
Un nuovo "modus vivendi" che, bocciando la caratteristica del tempo medievale (il "disprezzo del mondo e della carne"), veniva sposato in toto dai grandi santi del tempo, artefici dell'impronta distintiva del percorso cristiano dal XVI secolo fino al periodo contemporaneo.
La voglia di santificazione mediante una maggiore frequenza alla S. Messa, la costante preghiera insieme ad un'assidua presenza ai Sacramenti, ai colloqui, alla meditazione, alle letture spirituali ed opere di carità induce i credenti ad organizzarsi fino a formare col tempo Compagnie, Confraternite. Nascevano così, spontaneamente, varie aggregazioni quali la Confraternita dei Teatini, dei Somaschi, delle Orsoline, dei Barnabiti, la prima Compagnia del Divino Amore e della Dottrina Cristiana. ..., grazie all'opera di alcuni degli spiriti più eletti del tempo come S. Bernardino da Siena, S. Gaetano da Thiene, S. Angela Merici, Beato Bernardino da Feltre, Castellino da Castello.
Nel contempo, fautori alcuni soggetti consci del disagio in cui vivevano gli ormai vecchi Ordini Religiosi, veniva avviato un lavoro di recupero e di riforma delle antiche virtù monastiche alla quale si dedicarono Paolo Giustiniani, frà Egidio da Viterbo, Francesco Licheto, Matteo da Bascio, padre Ugo Marengo, Ludovico Barbo.
Perfino il V Concilio Lateranense (16 marzo 1512) diventava un'espressione di riforma sincera e profonda grazie al coraggioso pronunciamento di frate Egidio da Viterbo anche se poi, alla chiusura del Concilio effettuata il 16 marzo 1517 da Papa Leone X, i vari decreti di riforma di fatto venivano disattesi. Sette mesi dopo la chiusura del Concilio, 31 ottobre, il perdurare nello stallo del fare e non fare portava alla reazione pubblica di Lutero che si abbatteva sulla Chiesa con tanta veemenza da trasformare il desiderio di rinnovamento in una protesta che superava e travolgeva lo stesso riformatore tanto da diventare sfida, scisma, rottura con la Chiesa di Roma. Nasceva la Riforma Protestante.
 
La risposta della Chiesa Cattolica al Protestantesimo è la "Controriforma" che si verificava già con il Concilio di Trento (1545) e in modo più incisivo dopo la promulgazione dei decreti emessi (1563).
In questo scenario le confraternite, da spontanee laiche istituzioni, diventavano organismi guidati dai parroci e controllate da vescovi. Un cambiamento che in sostanza non scalfiva il complesso valore delle Confraternite in quanto, pur perdendo la funzione di strumento contro il Protestantesimo, prendevano le sembianze di "Società" spogliate sì dalla caratteristica medievale di istituzione spirituale e sociale onnicomprensiva, ma riuscivano a mantenere l'identità religiosa e caritativa insieme ad una forte valenza sociale.
Image2 Image7 Image3 Image6 Image5 Image1 Image4 Image8

Visitatori

OggiOggi56
IeriIeri135
Da lunedìDa lunedì658
Questo meseQuesto mese4098
TuttiTutti286018
On line ora 40
MinieraPennsylvania2
MinieraPennsylvania2
LibroNascite1751 1775
LibroNascite1751 1775