Nel piazzale del Monumento ai Caduti si trova un cippo che riporta i nomi di due Bussolenghesi morti nel 1848 e quindi durante le guerre del Risorgimento: Benvenuti Ambrogio e Vassanelli Luigi.


Vassanelli Luigi è citato, fra i morti per l'Indipendenza e la Libertà d'Italia, in una lapide che si trova all'ingresso del Municipio di Verona (Piazza Brà) come morto a Marghera; anche Benvenuti è citato, ma come proveniente da Pescantina e morto a Venezia (4 righe sopra Vassanelli). In questa lapide l'anno di morte di Luigi è il 1849, diversamente da quello scritto a Bussolengo.

 

In effetti la data esatta è il 26mag1849 ed il luogo è il Ponte di Marghera (Dal libro Radetzky a Verona nel 1848 di Gaetano Polver, 1913).